Turisti in Crescita a Rimini nel 2017

Notizia pubblicata il 06 febbraio 2018



Categoria notizia : Turismo



Luogo : Rimini


Obiettivo e sfida per la nuova stagione, lanciata dal Sindaco Gnassi in questi giorni, è internazionalizzare, cioè andare su quei mercati alti che hanno turisti ad alta capacità di spesa. Le motivazioni sono forti, alla luce degli ottimi risultati del 2017, ottimi sia per l'osservatorio turistico regionale che per l'Istat visto che parlano di un aumento considerevole di arrivi e di presenze cioè di notti dormite, e del 4,2% in più di arrivi a quelli che dice l'osservatorio intorno al più 6% di arrivi a il + 2,5% (o 5%) in più di pernottamenti presenze a Rimini e nella Riviera di Rimini. Un dato straordinario dove Rimini rimane la locomotiva di tutta la provincia ed è la locomotiva della destinazione Romagna

Interessante il dato di dicembre 2017. Rimini ha fatto una scommessa che sembra aver vinto. Il Format del Capodanno più lungo del mondo rispetto all'anno scorso fa più 22%

Il dato che emerge dai dati del 2017, la performance di Rimini in campo internazionale, dove siè superata la soglia del 30% di arrivi e presenze di stranieri

 

Gnassi dichiara: “questo vuol dire che ci dobbiamo togliere un po' dalla testa quel complesso delle essere come dice qualcuno con una battuta “figli di un Dio stagionale”, cioè solo l'ombrellone solo il balneare. Anzi il balneare che si rinnova con il Parco del mare che toglie l'asfalto toglie il cemento e mette l'acqua e mette i servizi avrà qualcosa in più, di fortissimo con la città d'arte che siamo.
Rimini non deve avere più il complesso di non presentarsi come la Toscana, come Firenze, come Bologna, come Ferrara, come Mantova e come Siena nei mercati alti inglesi, nei mercati alti tedeschi, nei mercati alti scandinavi, negli Stati Uniti.

E’ un concetto che dobbiamo elaborarlo, questo complesso in qualche modo anche di inferiorità, perché se in casa a Rimini nei bar e nel consiglio comunale ci diciamo che non abbiamo niente di meno rispetto agli altri, perché abbiamo il Tempio Malatestiano di Leon Battista Alberti,  Piero della Francesca abbiamo Augusto Tiberio abbiamo Fellini ….allora “questa roba qua” la dobbiamo portare nei mercati internazionali

E a forza di seminare qualcosa sta succedendo. Il New York Times ci colloca tra i 52 posti da vedere nel mondo nel 2018 a Los Angeles all'Università di California tra i 5 più importanti. Al Getty Museum una delle istituzioni più importanti al mondo hanno parlato di Rimini per due giorni in un seminario dal quale nascerà un libro sul Rinascimento e Sigismondo Pandolfo Malatesta e incroceremo questo con Fellini.

In sostanza se ci “certificano” queste istituzioni, se ci mettono il timbro loro come grande città d'arte vuol dire che un salto lo si è fatto

Da redazione turistica, da riminesi che vivono Rimini da anni, possiamo dire che qualcosa sembra stia cambiando. Non sappiamo se l’entusiasmo di Gnassi sia giutificato, ma sicuramente il 2018 sarà una nuova bella stagione turistica per Rimini e per i nostri utenti che fanno di Riminibeach un punto di riferimento per le loro vacanze sulla Riviera Romagnola

Scopri le Offerte relative a Turisti in Crescita a Rimini nel 2017