Le offerte più convenienti
Prenota gratis
Nessuna commissione

Indicativopresente a Rimini per l'edizione del 2010

Notizia pubblicata il 27 novembre 2010



Categoria notizia : Eventi


L’EVENTO CHE VERRA’ – EVENTI DEL FUTURO E FUTURO DEGLI EVENTI: Se ne parla a Rimini, dal 9 al 10 dicembre 2010 alla terza edizione di Indicativopresente. Fra gli incontri in programma, quello con il maestro Ambrogio Sparagna al quale andrà il premio Gianni Fabbri 2010. Un evento curato da Alberto Abruzzese, Paolo Fabbri, Andrea Pollarini

Torna a Rimini dal 9 al 10 dicembre la terza edizione di IndicativoPresente, il primo festival dedicato al trendwatching e all'osservazione delle tendenze socio-culturali.

L’edizione di quest’anno è dedicata agli eventi, alla loro trasformazione e al loro significato odierno e futuro, come si evince dal titolo “L’Evento che verrà - Eventi del futuro e futuro degli eventi” . Un’analisi di come, la più antica delle forme di comunicazione sociale è diventata improvvisamente anche la più moderna. Ad oggi, infatti, non c’è più nessuna strategia di affermazione politica o commerciale, turistica o mediale che possa prescindere dalla “comunicazione per eventi”.

Questo ci induce ad interrogarci sul ruolo e sul significato attuale degli eventi ed a ragionare sulla loro evoluzione.

Da un’analisi delle linee di trasformazione attuali del sistema degli eventi possiamo ipotizzare che gli eventi del futuro avranno delle caratteristiche che si riassumono in un decalogo:

1) L’evento che verrà sarà sempre più vocazionale, specchio e motore di comunità di tipo nuovo per le quali l’evento funge da luogo di aggregazione, simbolo di appartenenza e occasione di riconoscimento reciproco.

2) L’evento che verrà sarà sempre più progettato e/o iper-progettato, a partire dagli elementi spaziali e temporali dell’evento stesso.

3) L’evento che verrà sarà sempre più interstiziale. I mega-eventi massivi ci appariranno sempre più obsoleti, in favore di eventi più diffusi e leggeri, finalizzati al recupero ed alla valorizzazione mirata di aspetti ed identità del territorio.

4) L’evento che verrà sarà sempre più cross-mediale e multi-piattaforma. Se è vero che l’essenza di ogni evento è “esserci”, “partecipare” non possiamo fare a meno di considerare che in questi anni stanno cambiando radicalmente modi e strumenti per “essere” nelle situazioni.

5) L’evento che verrà sarà sempre più collaborativo e questa collaborazione non riguarderà soltanto il rapporto tra organizzatori e fruitori ma anche il rapporto tra i diversi stakeholder dell’evento.

6) Gli eventi che verranno saranno sempre più continuativi nel tempo, tenderanno a trasformarsi in veri e propri brand e, in quanto tali, risulteranno funzionali a strutture di continuità e ad un “ciclo di vita” di attività più esteso.

7) L’evento che verrà sarà sempre meno occasionale e sempre più funzionale al posizionamento strategico ed alla caratterizzazione distintiva di brand geografici ed industriali.

8) L’evento che verrà sarà “orchestrato” ai diversi livelli di governo del territorio. Nasceranno cioè, dei piani territoriali degli eventi, coordinati agli altri piani strutturali e strategici espressi dal territorio.

9) L’evento che verrà sarà sempre più professionale e professionalizzante. Prenderà forma - anche a livello accademico - la figura del producer di eventi in grado di sintetizzare competenze diverse (project management, design degli eventi, comunicazione below-the-line, gestione dell’incoming, ecc.)

10) L’evento sarà sempre più green ed eco-compatibile, favorendo il recupero di spazi dismessi e degradati. Sostenibilità, riduzione d’impatto e qualificazione ambientale diventeranno una pre-condizione per la costruzione dell’evento che verrà.

IL PROGRAMMA DELLE DUE GIORNATE

giovedì 9 dicembre

Università di Bologna Polo di Rimini, Facoltà di Lettere e Filosofia - ZoneModa

via Santa Chiara 40

ore 14,30 - aula Valgimigli 1 - Inaugurazione spazio “Notte Rosa” a cura di Andrea Gnassi

dalle ore 15,00 alle ore 17,00 - aula Valgimigli 2 - L’evento fashion: Intuito e tendenze

Angelo Marani - Fashion designer - conferenza nell'ambito dell'insegnamento "Made in Italy" tenuto dal Prof. Fabriano Fabbri - ZoneModa / Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna (Polo di Rimini)

ore 17,00 - aula Valgimigli 3 - l’evento interstiziale: Public Design Festival, Milano Beniamino Saibene - Associazione Esterni

ore 18,00 - aula Valgimigli 2 - l’evento cross-mediale: Festival della Creatività, Firenze

Francesca Chiocci - Supervisore edizione 2010

venerdì 10 dicembre

Università di Bologna Polo di Rimini, Facoltà di Lettere e Filosofia - ZoneModa

via Santa Chiara 40

ore 9,30 - aula Valgimigli 3 - Incontro con Ambrogio Sparagna Vincitore del Premio “Gianni Fabbri”

ore 11,00 - aula Valgimigli 2 - Tavola Rotonda condotta da Alberto Abruzzese

“La professione dell’event maker”

Intervengono:

Giorgio Berloffa - Presidente Assoprofessioni

Ruggero Lensi - Responsabile relazioni esterne, sviluppo e innovazione UNI

Paolo Corbini - ANCI Res Tipica

Andrea Pollarini - Scuola Superiore del Loisir e degli Eventi di Comunicazione

ore 15,00 - aula Valgimigli 3 - l’evento “pianificatore”: Italia 150 Paolo Verri - Comitato Italia 150

ore 16,00 - aula Valgimigli 2 - l’evento eco-compatibile: Green Meetings - Annamaria Ruffini - Agenzia Events In & Out

ore 17,00 - aula Valgimigli 3 - l’evento collaborativo: Interferenze, Bisaccia (Av)

Andrea Paglia - Coordinamento di produzione

ore 18,00 - aula Valgimigli 2 - l’evento iper-progettato: Pecha Kucha Night- Martina Fersini, Mario Lovergine - ISIA Firenze, Curatori di PKN Florence

a seguire

“Un uomo, una donna, una mela, un dramma” - Conferenza “pecha kucha” di Paolo Fabbri

info

Scuola Superiore del Loisir e degli Eventi di Comunicazione

Tel 0541 1831205 - 1831301 - 338 2801868

info@scuolasuperioreloisir.it - www.scuolasuperioreloisir.it

Scopri le Offerte relative a Indicativopresente Rimini 2010