Vittorio Sgarbi al Teatro Regina di Cattolica porta Michelangelo

il 03 marzo 2018

vedi sulla mappa

21:15

Teatro Regina Cattolica Piazza Della Repubblica, 28  -  Cattolica

Info: 0541 966778

Descrizione dell'Evento

Un grande appuntamento con la cultura insieme ad uno dei personaggi più discussi e più rumorosi del panorama televisivo, ma sicuramente più preparato e competente per quando si parla di arte e cultura: Vittorio Sgarbi. Al Teatro Regina di Cattolica il 3 Marzo alle 21:15 andrà in scena Michelangelo, un racconto del critico di questo personaggio storico, scultore, pittore, architetto e poeta, vissuto nelle zone Fiorentine, che vede tra le sue opere indimenticabili e che ogni anno ricevono milioni di turisti, il David, La Pietà del Vaticano e la Cupola di San Pietro

Quella di Cattolica sarà una serata impostata molto sulla cultura in quanto è Sgarbi stesso che, come in spettacoli precedenti, scrive lui la regia. Quindi lo show culturale avrà nel suo narratore il miglior critico d'arte in assoluto in Italia. Le sue capacità dialettiche che ne enfatizzano la conoscenza, daranno un senso di cultura forte e un valore aggiunto allo spettacolo molto importante

Non sarà solo Sgarbi sul palco, perché lo spettacolo sarà accompagnato dalle musiche live chiaramente di Valentino Corvino che è uno dei migliori in assoluto in Italia nel genere. Ci sarà un pianoforte, una viola e un violoncello che daranno una musica all’arte di Michelangelo. Vittorio Sgarbi interagirà con uno schermo posto dietro il palco, luogo da dove sostanzialmente lui parlerà descrivendo l’arte di Michelangelo e raccontando le su visioni. Le immagini delle opere di Michelangelo sono rese vive dal visual artist Tommaso Arosio

Ecco che quindi, dopo oltre 150 Repliche su Caravaggio, che ha ottenuto un grande riscontro di pubblico e straordinaria attenzione e passione della materia, Sgarbi porta sul palco Michelangelo un pittore che rispetto a Caravaggio ha una maggiore sensibilità spirituale, e una potenza nelle sue opere che è quasi sovraumana. Umanizzarlo non è facile, e trasmetterlo è molto più complesso rispetto a Caravaggio e presuppone l’esistenza di valori spirituali. Ecco perché Sgarbi si è superato in questo “show”

Luogo dell'Evento e gli Hotel nei dintorni