Calendar Girls al Teatro Novelli di Rimini

il 10 marzo 2018

vedi sulla mappa

Ore 21

Teatro Novelli Via Cappellini 3  -  Rimini

Info: 0541 793811

Descrizione dell'Evento

Sabato 10 Marzo 2018, al Teatro Novelli di Rimini, un nuovo interessante spettacolo tratto dalla storia vera di alcune donne di mezza età di una piccola città di provincia dell’Inghilterra che, per sostenere un’attività di beneficienza, decisero di posare nude per un calendario. Il successo fu tale da stravolgere le loro vite. Ma la beneficienza andò oltre alle loro più rosee aspettative. Interpretato da Angela Finocchiaro e Lura Curino, Calendar Girl di Tim Firth. Il divertimento sarà coinvolgente

Il racconto che si svilupperà sul palco, è tratto dalla storia originale di un gruppo di donne di mezza età ed appartenenti ad una associazione religiosa, che agli inizi degli anni 2000 decisero di posare nude per un calendario a scopo di beneficienza. Essendo le “donne originali” molto precise e molto agguerrite, lo spettacolo è molto fedele alla realtà. Caso contrario non avrebbero approvato né la sceneggiatura dello spettacolo né il testo del medesimo.
Dopotutto la storia è già abbastanza paradossale e romanzata di suo e non necessita di stravolgimenti per intrattenere il pubblico. Non a caso dalla stessa storia, nel 2003 fu tratto il noto film di Nige Cole

L’improvvisa inaspettata fama che arriva sembra quasi piovuta dal cielo mette così a dura prova le vite dei personaggi delle protagoniste visto che bisogna capire che queste sono signore normalissime che vivono non in una grande città, ma una piccola città di provincia, in un paesino dello Yorkshire (Knapely), dove è comune vedere le pecore pascolare nei campi. Hanno una vita molto semplice, forse anche molto monotona. Ecco perché la fama ha delle conseguenze dirompenti, visto che le tiene lontane dalle famiglie dalle quotidianità dalla loro vita reale per molto tempo perché le “signore di mezza età” gireranno prima per tutta la Gran Bretagna ma poi saranno tournée in America e Canada in Australia in tutto il mondo anglosassone. Tutto questo ad un certo punto ad alcune di loro ha fatto dire “basta”. Ecco perché si sono fermate. In fondo volevano tornare alla loro quotidianità. Il successo è stato un successo grande che ha raccolto anche tanta solidarietà sul tema forte che la lotta per la leucemia ma ad un certo punto hanno deciso che non volevano farsi governare la vita è diventare professioniste dello spettacolo.

Una delle protagoniste è Annie (interpretata da Laura Curino) che entra in scena già nei primissimi minuti dello spettacolo, la cui sua cara amica è Chris (Angela Finocchiaro). Chris è un po' la capopopolo, quella che coinvolge sempre il gruppo nellle inziative, quella che fa sempre proposte su cosa fare e dove andare…quella che traina quella che ha le idee un po' più pazzo e un po' più comunicativa simpatica
Come spesso accade ai personaggi e persone come queste, di solito hanno come migliori amiche delle persone molto tranquille molto calme che riequilibrano un po' la loro intemperanze irruenza, ovvero Annie

Annie ha un marito adorato non solo da lei ma da tutto il gruppo. E’ uno di quegli uomini che sanno stare con le donne che sanno sempre ascoltare dire la cosa giusta divertire è una persona molto simpatica che si ammala di leucemia e quando John viene a mancare a Annie viene a mancare tutto l'universo.
Chris le è vicina, ma questa storia … questa perdita le fa sembrare in fondo ininfluente qualsiasi altra convenzione sociale, qualsiasi altro problema. Così che quando arriverà la proposta scioccante di Chris per comprare un divano nuovo per l'ospedale dove hanno aspettato John il marito di Annie per tanto tempo durante le cure anche durante gli ultimi giorni (un divano tutto sfondato) per Annie non è difficile accettare. Poi Chris ha questa idea incredibile di questo calendario. Imprevedibilmente per una persona nello stato emotivo di Annie di quel momento, decide subito con un “si”, fa perché quando la vita ti coglie in momenti così duri e difficili quello che ti importa è arrivare ad un obiettivo, un obiettivo semplice come quello di comprare un divano nuovo. Poi sappiamo che il successo fu tale che non comprarono solo il divano, in prima battuta riuscirono a sostenere le attività per una nuova ala dell'ospedale

Il resto del racconto live a Teatro

Luogo dell'Evento e gli Hotel nei dintorni